26 febbraio 2015

Sud, D’Alema: c’è disinteresse. Passi indietro suoi fondi europei

Intervista di Pietro Perone - Il Mattino

È questo il rischio, in parte per la responsabilità delle stesse regioni meridionali, che non sono state in grado di utilizzare i fondi europei in modo efficace e tempestivo, in parte per colpa di...

9 febbraio 2015

Metodo Mattarella anche per il governo e Renzi cambi l’Italicum

Intervista a Alberto Gentili – Il Messaggero

Abbiamo avuto un’influenza determinante nell’elezione del capo dello Stato, al di là di ricostruzioni ossequiente verso Renzi. La descrizione tragica della fine della sinistra è cattiva letteratura....

29 novembre 2014

«Renzi lasci la Terza Via, bisogna riscoprire lo Stato»

Intervista di Paolo Valentino - Il Corriere della Sera

Quello che io trovo incredibile è che, nel tentativo di offrire un retroterra teorico nobile al governo Renzi, oggi si faccia un’operazione anacronistica. Chi ci spiega che la velocità del mondo, le...

3 settembre 2014

Un Pd senza confronto finisce male

Intervista di Simone Collini - L'Unità

"Basta leggere i dati Istat sul calo dell'occupazione e della produzione", e un'alzata di sopracciglia come a dire: di cosa stiamo parlando? Massimo D'Alema è appena passato per la Festa nazionale...

Bisognerebbe essere meno arroganti e cercare di ascoltare le ragioni non solo di esponenti politici ma anche di tanta parte del pensiero costituzionalista italiano.

C'e' una cattiva riforma del bicameralismo ed io ho fatto delle proposte a cui nessuno ha risposto se non dicendo 'abbiamo vinto il congresso, facciamo come ci pare'. Un argomento un po' singolare.

Non e' mica vero che il Senato non ha poteri, ha il potere di votare tutte le leggi costituzionali come la liberta' di stampa, la liberta' di espressione, le liberta' politiche e religiose. Ma e' mai possibile pensare che queste liberta' fondamentali siano affidate ai nominati dei consigli regionali e non a persone elette dal popolo? Ma come si puo' pensare una cosa di questo genere e presentarla come una grane riforma? E' una riforma mancata che deve essere corretta.

Un’Europa non ripiegata su se stessa, non prigioniera di una dimensione monetaria ed economicistica, orgogliosa della forza della propria civiltà può appassionare una nuova generazione. Torni la politica e si rimetta in moto la speranza.

Consigli di lettura

I fantasmi del ’98 e del 2008 - Claudio Sardo, l'Unità

Matteo Renzi ci sta seriamente pensando. La strada per Palazzo Chigi è aperta davanti a lui, solo che decida di percorrerla. Ma pesa il ricordo, anzi il fantasma, del ’98 quando cadde Romano Prodi e fu sostituito alla guida del governo da Massimo D’Alema.